Tassi di cambio [GUIDA INTRODUTTIVA]

Tassi di cambio

Nell’articolo di oggi parleremo dei tassi di cambio e, più in generale, del mercato del Forex.

Andremo a scoprire le diverse classificazioni, quali sono i tassi di cambio più utilizzati e da cosa sono composti nello specifico.

Il mercato valutario è uno dei mondi più affascinanti del trading. Di seguito approfondiremo il concetto di tasso di cambio, e perché il rapporto tra 2 valute cambia nel tempo.

Sommario 

  • Viene definito come “Tasso di cambio” una certa quantità di moneta che occorre per acquistare un’unità di un’altra moneta.
  • Per “Forex” si intende Foreign Exchange Market. In poche parole, il mercato valutario globale, ossia quello più grande e liquido al mondo.
  • La variazione di un tasso di cambio viene stabilito dalle condizioni di domanda e offerta delle due valute che lo compongono. I fattori che determinano le oscillazioni sono molteplici.
  • La maggior parte dei tassi contiene il dollaro americano come valuta di riferimento. Il motivo risiede nel fatto che questa moneta è quella più utilizzata nei mercati internazionali.

Cos’è il tasso di cambio – Definizione

Viene definito come “Tasso di cambio” una certa quantità di moneta che occorre per acquistare un’unità di un’altra moneta.

Per esempio, se io sono americano, e viaggio in Europa, mi occorre sapere quanti dollari occorrono per acquistare 1 euro.

Dunque, se il cambio EUR/USD (euro/dollaro) = 1.13, vuol dire che occorreranno 1,13$ per acquistare 1€.

Nel tasso di cambio, la prima valuta viene definita come Valuta Base, la seconda come Valuta Quotata.

Solitamente, la valuta base è quella che viene espressa in unità.

Lettura diretta e indiretta del tasso di cambio

Ci sono due tipi di lettura di un tasso di cambio:

  • Diretta: dove la valuta nazionale è rappresentata dalla valuta quotata. Quindi, quella straniera si identifica con l’unità. 
  • Indiretta: la valuta nazionale è la valuta base. In questo caso abbiamo l’EUR/USD. Infatti, nell’esempio precedente abbiamo considerato l’euro come valuta nazionale, e quindi di base. 

Queste tipologie vengono definite come tasso di cambio nominale.

Nel mercato del forex la maggior parte delle valute viene scambiata in riferimento al dollaro americano come valuta base. Perciò, in questi casi si parla di quotazione diretta, perché il dollaro americano rappresenta quella straniera.

Tuttavia, le valute legate al Regno Unito, assieme all’Euro, mantengono quella nazionale come valuta base. Dunque, preferiscono la quotazione del tasso di cambio indiretta.

In aggiunta, c’è anche un altro tipo di tasso di cambio, chiamato “Tasso di cambio Reale”. Questo rappresenta il rapporto tra i prezzi di un servizio o un bene venduti nei rispettivi paesi considerati.

Il mercato delle valute: il Forex

Per “Forex” si intende Foreign Exchange Market. In poche parole, il mercato valutario globale, ossia quello più grande e liquido al mondo

Dunque, gli investitori che investono in uno specifico tasso di cambio, stanno di fatto operando nel Forex.

Il Forex, a differenza di molte borse finanziarie, è un mercato aperto h24. Per investire sui tassi di cambio è possibile farlo in qualsiasi momento, su una piattaforma online.

Naturalmente, per investire su grosse quantità di valute non occorre possedere per intero la cifra investita. Perciò, bastano piccole cifre di denaro per muovere grosse quantità di moneta.

Infatti, il Forex è un mercato che usufruisce della leva finanziaria.

Si tratta di una modalità di investimento che ti consente di ottenere dei grossi profitti, ma anche delle ingenti perdite. Dunque, è abbastanza rischiosa ed è necessario essere ben preparati prima di effettuare delle operazioni di mercato con le valute.

Come variano i tassi di cambio

Come avrai intuito, il rapporto tra due valute non è fisso nel tempo, ma cambia in continuazione.

La variazione di un tasso di cambio viene stabilito dalle condizioni di domanda e offerta delle due valute che lo compongono. I fattori che determinano le oscillazioni sono molteplici.

Uno dei più importanti, è la politica monetaria delle relative banche centrali. Infatti, quest’ultime regolano la circolazione di denaro della valuta nazionale, stabilendo i tassi di interesse e non solo.

Inoltre, a seconda del tipo di politica monetaria interna, un Paese può decidere se far fluttuare liberamente un tasso di cambio. Oppure, in alternativa, se controllarlo all’interno di un range specifico, con frequenti manovre di controllo.

Nel primo caso si ha un regime di cambi monetari fluttuante. Nel secondo caso, invece si definisce come fisso.

Per esempio, l’euro e la sterlina sono valute che fluttuano liberamente nei confronti del dollaro americano. 

Cross rate (Tasso di cambio incrociato)

Naturalmente, una valuta non possiede un valore preciso, bisogna necessariamente confrontarla con un’altra valuta. 

La maggior parte dei tassi contiene il dollaro americano come valuta di riferimento. Il motivo risiede nel fatto che questa moneta è quella più utilizzata nei mercati internazionali. 

Tuttavia, se volessimo ottenere un tasso di cambio che non contenga il dollaro, si opterebbe per un Cross rate

In sostanza, il cross rate rappresenta un tasso di cambio tra due monete che viene calcolato in base ad una terza valuta di riferimento. Quest’ultima è, appunto, il dollaro americano.

Per esempio, è necessario ottenere un tasso di cambio tra la Sterlina Britannica (GBP) e lo Yen Giapponese (JPY).

Per farlo, bisogna isolare la quotazione della Sterlina con il Dollaro americano, e la quotazione dello Yen con il Dollaro.

Quindi, rapportando inizialmente questi due tassi, si ottiene il tasso di cambio GBP/JPY. Infatti, in questo rapporto il Dollaro non è presente né come valuta base, né come quotata.

Tassi di cambio principali

Le coppie valutarie principali, cioè quelle più scambiate nel mercato del forex, sono le seguenti:

  • Euro Dollaro USA: EUR/USD
  • Dollaro USA Yen Giapponese: USD/JPY
  • Sterlina Britannica Dollaro USA: GBP/USD
  • Dollaro USA Franco Svizzero: USD/CHF
  • Dollaro Australiano Dollaro USA: AUD/USD
  • Dollaro USA Dollaro Canadese: USD/CAD
  • Euro Sterlina Britannica: EUR/GBP
  • Dollaro Neozelandese Dollaro USA: NZD/USD
  • Sterlina Britannica Yen Giapponese: GBP/JPY
  • Euro Yen Giapponese: EUR/JPY

Guida ai Tassi di Cambio – Conclusioni

In questo articolo abbiamo analizzato e scoperto cosa siano i tassi di cambio, come funzionano e come vengono utilizzati in ambito Forex. Abbiamo infine illustrato una lista dei maggiori tassi di cambio, con le valute maggiormente scambiate al mondo in ambito forex.

Qualora volessi scoprire altre news e rimanere aggiornato su argomenti quali i tassi di cambio ed il mercato forex continua a seguire il blog di Alpha4all Italia.

engage

Get the coolest tips and tricks today

This ebook will change everything you ever thought about relationships and attachment. Find the secret to connecting better and faster
Prova tutti i Corsi di Trading!
Inserisci l'indirizzo email per accedere ai nostri Corsi di Trading GRATUITI.

Compilando questo modulo accetti i nostri Termini e Condizioni e la nostra Privacy Policy.