Tipi di azioni: quanti ne esistono?

Tipi di Azioni

Alla scoperta di tutti i vari tipi di azioni dividend, growth, blue chip, cyclical, defensive e penny

Le azioni sono gli strumenti finanziari più utilizzati dagli investitori. Infatti, a seconda delle proprie esigenze e preferenze, è possibile comprare diverse tipologie di titoli nel proprio portafoglio.

In precedenza, abbiamo trattato l’argomento con una guida introduttiva alle azioni. Tuttavia, esistono delle azioni adatte a chi preferisce non esporsi a rischi eccessivi, oppure per chi adora immergersi nella volatilità. Esistono azioni che garantiscono dividendi regolari da molti anni, e invece altre che hanno un potenziale ancora inespresso. 

Dunque, in questo articolo individueremo i diversi tipi di titoli azionari disponibili all’interno dei mercati. Inoltre, dopo averne descritto le caratteristiche, scopriremo anche i vantaggi e gli svantaggi di ognuno.

Tipi di azioni – Azioni Dividend

Nel glossario finanziario la parola “Dividendo” si definisce in questo modo:

“Importo distribuito dalla società agli azionisti a titolo di remunerazione del capitale investito”.

In poche parole, quando viene pubblicato il bilancio dell’azienda, una parte degli utili si distribuiscono proporzionalmente anche agli azionisti.

Ci sono molti tipologie di investimento anche con i dividendi.

Quello senza dubbio più utilizzato dagli investitori, è l’acquisto di azioni di qualità, che garantiscono dei dividendi costanti da molti anni.

La caratteristica principale di queste aziende è una solidità di bilancio costante. Infatti, tali società tendono a generare profitti anche nei periodi economici più difficili.

La volatilità in generale tende ad essere ridotta, perché gli azionisti difficilmente vendono questi titoli anche quando il mercato crolla. Perciò, in questo caso non si investe per speculare sul prezzo delle azioni, rivendendole ad un prezzo maggiore o comprandole a prezzi molto bassi.

Vantaggi e svantaggi

L’obiettivo del dividend investing è quello di creare un flusso di reddito regolare che accresca il valore totale del portafoglio. Questo può risultare utile in diverse circostanze.

In primis, in un contesto in cui l’inflazione cresce a dismisura. Infatti, un reddito fisso può proteggere da un deprezzamento del capitale.

Inoltre, è utile anche per chi desidera ottenere dei risultati nel lungo termine. Infatti, secondo diversi studi, una buona fetta di performance dei mercati, nell’ultimo decennio, è rappresentata proprio dai dividendi incassati dagli investitori.

Naturalmente, si tratta di investimenti di lungo termine, adatti a chi desidera vedere dei risultati a distanza di anni, anche decenni. 

Tuttavia, bisogna fare attenzione alle aziende quotate in borsa da poco che staccano delle cedole altissime. Infatti, spesso lo fanno per attirare investitori e capitale, ma poi finiscono per azzerare i dividendi con il tempo.

Dunque, è importante assicurarsi un dividendo regolare nel tempo per ottenere dei profitti.

tipi di azioni – Azioni growth (in crescita)

Queste azioni appartengono ad aziende che negli ultimi anni hanno avuto una crescita in media superiore rispetto alle concorrenti.

La quotazione delle stesse risulta essere più elevata rispetto agli utili effettivi ottenuti. Ciò significa che le aspettative generate dal mercato sono molto elevate.

Vantaggi e svantaggi

Le aziende che crescono più velocemente tendono ad avere dei rendimenti molto alti, soprattutto nel breve termine.

A differenza delle azioni “di valore” (o “value”), quelle in crescita tendono ad essere più costose della media. Ciononostante, possono garantire dei rendimenti ancora maggiori.

Tuttavia, queste presentano anche degli svantaggi. Infatti, potrebbero perdere velocemente il valore acquisito dopo il minimo rallentamento della crescita.

Dunque, queste azioni sono adatte perlopiù ai trader che preferiscono le occasioni speculative.

tipi di azioni – Azioni blue chip 

Vengono definite come “blue chip” quelle azioni di società finanziariamente solide e ben consolidate. In poche parole, l’azienda in questione è leader nel proprio settore, quotata in un indice borsistico noto.

Non esiste un elenco ben definito di azioni blue chip, ma possiamo fare alcuni esempi citando i nomi di Apple, Nike, Pfitzer ecc.

Vantaggi e svantaggi

Queste azioni sono considerate a basso rischio, infatti la maggior parte di queste staccano delle cedole regolarmente.

Dunque, anche chi investe in queste aziende desidera ottenere dei profitti regolari, anziché speculare sul prezzo.

Uno svantaggio delle azioni blue chip è che avendo molti riflettori puntati addosso, tendono a risentire maggiormente delle recessioni di mercato.

Infatti, molti investitori posseggono questi titoli, e dunque i volumi di scambi giornalieri sono alti. Dunque, in casi di particolari eventi avversi, la volatilità potrebbe aumentare.

Naturalmente, queste azioni non sono adatte a chi intende ottenere dei grossi profitti in un lasso di tempo breve.

tipi di azioni – Azioni cicliche

Le azioni cicliche sono quelle rappresentanti le aziende che fanno parte di settori ciclici. Questi sono dei settori molto sensibili alla situazione economica generale.

Queste aziende producono beni o servizi non di prima necessità, quindi richiesti soltanto da chi ha le possibilità.

Un esempio è il settore automobilistico, beni di lusso, oppure il settore alberghiero e della ristorazione.

Questi settori in particolari momenti dell’anno sono molto redditizi, perché la domanda cresce sensibilmente. Tuttavia, ci sono dei momenti in cui la domanda scende, e quindi la redditività diminuisce.

Tutto ciò vale non soltanto nell’arco dell’anno, ma anche in cicli economici che durano anni. 

Vantaggi e svantaggi

Una volta individuate le azioni cicliche, assieme al settore di appartenenza, talvolta è possibile prevedere l’aumento della domanda in determinati periodi dell’anno. Infatti, spesso i cicli sono abbastanza regolari.

Per esempio, nel caso del settore energetico, i mesi invernali sono molto volatili, con frequenti rialzi delle materie prime. Infatti, a causa delle temperature rigide, la domanda di materie prime per i riscaldamenti aumenta a dismisura.

Tuttavia, le azioni cicliche sono sensibili anche all’economia generale, quindi subiscono dei forti ribassi durante gli eventi avversi.

Questi possono essere caratterizzati da crisi economiche improvvise, oppure calamità naturali, spesso imprevedibili. 

Un esempio possiamo trovarlo nella pandemia del Covid-19. Infatti, moltissime aziende appartenenti a settori ciclici hanno subito molti danni causati dalle limitazioni date dai lock-down.

Queste conseguenze si stanno subendo ancora oggi, si pensi al settore alberghiero per esempio.

tipi di azioni – Azioni difensive

Al contrario delle azioni cicliche, quelle difensive non risentono dei cicli economici. Infatti, le aziende di questi settori hanno un andamento regolare a prescindere dal periodo economico in atto.

Un esempio lo troviamo nei settori dei beni di prima necessità, come quello alimentare, oppure farmaceutico. A prescindere dagli eventi macroeconomici, questi avranno spesso un reddito costante.

Vantaggi e svantaggi

Anche qui, il vantaggio principale è dovuto alla bassa volatilità. Infatti, queste azioni raramente sono soggette a forti sbalzi di prezzo, e forniscono dei profitti piuttosto costanti.

Naturalmente, anche in questo caso stiamo parlando di titoli adatti a chi intende investire nel lungo termine. Dunque, questi titoli sono poco speculativi, non adatti a chi ama vivere quotidianamente di trading.

tipi di azioni – Penny stock 

Le “penny stock” sono azioni con un basso costo, solitamente sotto i 5$, ma il valore cambia a seconda nel paese di appartenenza.

Si tratta di aziende generalmente emergenti, che non hanno ancora una capitalizzazione molto ampia.

Sono negoziate nel mercato OTC (Over The Couter), non regolamentato. 

Vantaggi e svantaggi

È utile detenere nel proprio portafoglio alcune penny stock, naturalmente dopo averle studiate nei dettagli il più possibile. Infatti, entro pochi anni possono ottenere una crescita esponenziale, anche del 2-3 mila percento.

Anche azioni come Amazon, Facebook o Netflix sono comparse nei mercati borsistici con prezzi relativamente bassi. Oggi possono vantare un valore di migliaia di dollari per azione, rappresentando una vera fortuna per chi le ha acquistate anni fa.

Tuttavia, non tutte sono destinate ad avere successo, anzi la maggior parte non garantiranno dei profitti, bensì delle perdite.

Dunque, il mercato delle penny stock è adatto per chi ama operare nella volatilità, sfruttando le occasioni speculative che si presentano.

Inoltre, essendo società non molto conosciute, è anche difficile trovare delle informazioni dettagliate sulla salute dell’azienda prima di investirci del denaro.

Leave a comment

engage

Get the coolest tips and tricks today

This ebook will change everything you ever thought about relationships and attachment. Find the secret to connecting better and faster
Prova tutti i Corsi di Trading!
Inserisci l'indirizzo email per accedere ai nostri Corsi di Trading GRATUITI.

Compilando questo modulo accetti i nostri Termini e Condizioni e la nostra Privacy Policy.