Open Interest: cosa è? Guida all’indicatore

open interest

Cosa si intende per Open Interest? Definizione, utilità e interpretazione

In questo articolo descriveremo che cos’è l’Open Interest, e come vien interpretato e utilizzato dagli investitori. Descriveremo come decifrarlo servendoci di alcuni esempi, senza confonderlo con i volumi. Infatti, questi ci danno informazioni di diverso tipo, utili in altre situazioni.

Inoltre, vedremo come si utilizza nel trading, associandolo anche con i trend di prezzo dei sottostanti.

Open Interest definizione

L’Open Interest è il controvalore totale dell’insieme delle posizioni aperte in un determinato momento sui mercati derivati. Un esempio di tale mercato può essere quello dei future, oppure delle opzioni.

In poche parole, è la somma di tutte le posizioni LONG e SHORT ancora aperte, in riferimento ad un determinato titolo.

In teoria, nel mercato dei futures ad esempio, per ogni contratto che si acquista, c’è una controparte che vende. Infatti, i contratti non dovrebbero influenzare il mercato fisico, per esempio quello delle materie prime.

Naturalmente, ciò non accade, perché la speculazione è elevatissima, a causa di diversi fattori.

Il primo è quello legato della copertura. Infatti, chi opera nel mercato fisico delle merci tende a proteggersi con quello dei derivati.

Inoltre, ci sono anche grandi fondi di investimento, nonché anche le banche, che intervengono nel mercato con grosse somme di denaro. In questo modo, ogni volta che questi chiudono le loro posizioni il prezzo ne viene indubbiamente influenzato.

Esempio con gli Open Interest

Ci sono diversi modi in cui l’Open Interest può modificarsi, può salire, scendere o rimanere invariato. Vediamo alcuni esempi.

  • Un trader acquista 1 posizione su un contratto future, e un venditore la vende allo scoperto. In questo caso entrambi iniziano una posizione, dunque nasce un nuovo contratto.
  • Un trader acquista 1 posizione da un venditore che liquida una vecchia posizione LONG. In questo caso uno entra a mercato, l’altro esce, e L’Open Interest rimane invariato.
  • Un trader vende 1 posizione, e un compratore liquida una vecchia posizione SHORT. Anche qui l’Open Interest rimane invariato.
  • Un trader liquida una posizione LONG, vendendo ad un altro trader che compra per liquidare una posizione SHORT. In questo caso, l’Open Interest diminuisce.

Differenza con i volumi

L’Open Interest è spesso collegato ai volumi, ma non sono la stessa cosa. I volumi rappresentano la quantità di contratti scambiati in una sessione di Borsa. In sostanza, il valore ci indica se, ad un dato livello di prezzo, c’è stato un particolare interesse fra le controparti.

Un alto valore di volumi significa che ci sono tanti contratti scambiati, dunque molta liquidità nel mercato di riferimento.

Per quanto riguarda l’Open Interest, invece, quando la sessione di Borsa chiude si calcola prendendo in considerazione i contratti aperti.

Un alto valore di Open Interest non ci dice quanti contratti si sono scambiati, bensì quante transazioni sono avvenute. Perciò, esso conteggia sia le operazioni in entrata che in uscita nel mercato.

Dunque, questo indicatore calcola quanti contratti sono rimasti nel mercato e quanta liquidità dei trader rimane ancora impegnata in contrattazioni.

Si ricava altresì l’interesse che c’è stato riguardo il sottostante, perché conta indistintamente le transazioni di chiusura o apertura posizioni.

A cosa serve l’Open Interest

La somma dei contratti ancora aperti sul mercato ci può dare alcune informazioni utili.

Innanzitutto, ci può dare delle informazioni riguardanti l’attività di trading per un determinato sottostante, nonché anche il sentiment di mercato. Dunque, ci può indicare quanto e dove si sta muovendo denaro, dove si dirige il mercato.

Per esempio, nelle opzioni, se i contratti aperti su delle call sono più numerosi rispetto a quelli sulle put, e viceversa. In condizioni normali, dovrebbero essere circa in parità, ma non sempre si verifica questo.

Un valore in continua crescita può indicare che il trend è forte, ad una chiusura di contratti ne corrispondono altre entrate. Quindi, c’è fiducia da parte degli investitori.

Un valore in decrescita può segnalare incertezza nei mercati, e di probabile inversione di trend. Vuol dire che i trader stanno chiudendo operazioni senza aprirne altre sul sottostante.

Tuttavia, l’Open Interest non fornisce informazioni riguardo i volumi scambiati, né l’andamento del prezzo del sottostante.

Trading con l’Open Interest

L’Open Interest si consulta in diversi mercati, i principali sono quello dei futures e delle opzioni. Si utilizza anche nel mercato delle criptovalute.

Non è un indicatore che può essere utilizzato singolarmente. Infatti, per eseguire un’analisi accurata si tengono in considerazione anche altri fattori, come ad esempio il prezzo, o l’analisi tecnica.

In generale possiamo indicativamente asserire che:

  • Se il prezzo di un sottostante è in crescita e l’Open Interest sale, possiamo intuire una certa fiducia degli investitori. Dunque, il sentiment è positivo.
  • Se il prezzo è in crescita, mentre l’Open Interest scende, possiamo intuire la chiusura di diverse posizioni. Esse potrebbero essere solo delle prese di profitto, ma molte persone stanno ritirando il denaro dal mercato.
  • Se il prezzo del sottostante scende, mentre l’Open Interest è in crescita, possiamo intuire che i nuovi ingressi sono SHORT. Dunque, il trend ribassista è forte.
  • Se il prezzo è in discesa, come anche l’Open Interest, vuol dire che si stanno chiudendo molte posizioni. Potrebbero anch’esse rappresentare delle prese di profitto, e dunque un’interruzione del trend ribassista.
  • Se il prezzo rimane laterale, con l’Open Interest in continua crescita, vuol dire che si preannuncia una rottura di un supporto o una resistenza.

Conclusioni 

Bisogna fare attenzione a degli Open Interest molto marcati. Infatti, potrebbero indicare dei sentiment di mercato molto accesi, e dunque innalzare inaspettatamente la volatilità.

Naturalmente, queste sono informazioni generali per uno scopo di arricchimento formativo. Se vuoi saperne di più, accedi gratuitamente ai nostri corsi di trading.

Autore: Enrico Ciardo

engage

Get the coolest tips and tricks today

This ebook will change everything you ever thought about relationships and attachment. Find the secret to connecting better and faster
Prova tutti i Corsi di Trading!
Inserisci l'indirizzo email per accedere ai nostri Corsi di Trading GRATUITI.